Site Name

Investire Negli USA

Contratti

Main Content

Contratti di Fornitura negli USA: Trasferte Temporanee di Lavoratori

June 12, 2017

Contratti di Fornitura negli USA: Trasferte Temporanee di Lavoratori

June 12, 2017

by: Bryan Cave Investi Renegli

La storia è sempre la stessa: un’azienda italiana, leader in un determinato segmento di mercato, vende un macchinario importante a un compratore statunitense; come parte dell’accordo di compravendita, si prevede che l’istallazione del macchinario avvenga a cura del venditore italiano presso la sede del compratore e per il tramite dei propri dipendenti, i quali dovranno a tal fine trasferirsi negli USA per un periodo temporaneo (che potrebbe variare da più settimane a diversi mesi). Queste tipologie di operazioni sono particolarmente delicate poiché richiedono di adempiere un articolato quadro normativo statunitense.

Le questioni legali di maggiore importanza da affrontare sono quelle di matrice immigratoria, assicurativa (generale/infortuni), e fiscale.  In primo luogo, è sempre necessario comprendere la tipologia di intervento previsto sul territorio statunitense  (i.e.: se la semplice supervisione di personale americano, oppure l’effettivo intervento di assemblaggio sul territorio). Sarà poi importante comprendere con chiarezza la tempistica dell’intervento. Tali informazioni saranno determinanti per

Read More

I pericoli nascosti per chi vende online in New Jersey

April 27, 2017

I pericoli nascosti per chi vende online in New Jersey

April 27, 2017

by: Bryan Cave Investi Renegli

Il Truth in Consumer Contract, Warranty and Notice Act (“TCCWNA”) è un testo normativo del New Jersey emanato negli anni ’80, avente ad oggetto la prevenzione di rappresentazioni mendaci contenute nei contratti rivolti ai consumatori. Recentemente, i consumatori residenti in New Jersey che acquistano prodotti o servizi via internet hanno iniziato a proporre, avanti alle Corti locali, azioni aventi ad oggetto diverse violazioni del TCCWNA. Queste azioni sono fondate su una lettura del testo normativo che non era prevedibile al tempo in cui il TCCWNA fu emanato, ovverosia quando internet non era ancora utilizzato per vendere prodotti o fornire servizi.

Ai sensi del TCCWNA, i termini, gli avvertimenti, e le comunicazioni rivolte ai consumatori del New Jersey, devono essere redatte in modo da assicurare che i loro diritti non siano violati o ridotti. Ad esempio, il TCCWNA prevede che una clausola di esonero di responsabilità contenuta nei termini di servizio

Read More

Contratti di distribuzione e cenni sul franchising

July 30, 2016

Contratti di distribuzione e cenni sul franchising

July 30, 2016

by: Bryan Cave Investi Renegli

Il contratto di distribuzione è una delle modalità più comunemente impiegate, assieme alla creazione di una sussidiaria americana, per espandersi commercialmente negli USA. Instaurare un rapporto di distribuzione con una società USA permette a una società italiana di limitare la propria responsabilità verso i consumatori finali e altre terze parti, ad eccezione per quel che concerne la responsabilità da prodotto (Product Liability). La disciplina di questa fattispecie contrattuale è, di norma, lasciata alla libera disponibilità delle parti (freedom of contract) le quali possono predisporre il testo contrattuale con grande libertà, specie per quel che concerne la risoluzione del contratto e le eventuali obbligazioni post-risoluzione.

Tuttavia, il rapporto contrattuale deve essere di volta in volta analizzato con grande attenzione in quanto può essere ricondotto alla fattispecie del franchising, così come regolata dalle leggi degli Stati in cui la società si trova a fare affari. Se il rapporto alla base di un

Read More

Proteggersi dai “Super Sale”: politiche sui prezzi di rivendita negli Stati Uniti

June 15, 2016

Proteggersi dai “Super Sale”: politiche sui prezzi di rivendita negli Stati Uniti

June 15, 2016

by: Bryan Cave Investi Renegli

Uno dei problemi più sentiti dai produttori italiani (specialmente quelli operanti nel settore “Luxury Items”) rimane quello di “difendere i propri prodotti dalle politiche incontrollate di svendita (sale) poste in essere dai retailers americani. Uno strumento impiegato dalle società per proteggere l’integrità del proprio portafoglio prodotti dai “super-sale” è la predisposizione di una politica sui prezzi di rivendita (retail price policy): un produttore fissa i prezzi di rivendita dei propri prodotti e fornisce una forbice ai potenziali rivenditori quanto alla dimensione degli sconti applicabili. Il problema collegato a questo strumento è la facilità con cui esso può ricadere nella fattispecie delle intese verticali vietate ai sensi della disciplina sulla concorrenza Europea.

Le società italiane che puntano a fare affari negli Stati Uniti, tuttavia, devono essere consapevoli di differenze sostanziali tra la disciplina anticoncorrenziale europea e americana quanto alla determinazione dei prezzi di rivendita. Al contrario dell’Europa, i produttori che vendono

Read More
The attorneys of Bryan Cave LLP make this site available to you only for the educational purposes of imparting general information and a general understanding of the law. This site does not offer specific legal advice. Your use of this site does not create an attorney-client relationship between you and Bryan Cave LLP or any of its attorneys. Do not use this site as a substitute for specific legal advice from a licensed attorney. Much of the information on this site is based upon preliminary discussions in the absence of definitive advice or policy statements and therefore may change as soon as more definitive advice is available. Please review our full disclaimer.