Negli Stati Uniti, quando si vende un bene (mediante una vendita online, per telefono o via fax) all’interno dello Stato in cui è fissata la sede centrale della propria sussidiaria USA, occorre riscuotere e versare le tasse statali in detto Stato. Tuttavia, in caso di vendite effettuate fuori da detto Stato o in caso di vendita di prodotti digitali o di servizi forniti online, si possono creare delle zone grigie in materia di tassazione che possono essere disciplinate diversamente da Stato a Stato.

L’obbligo di riscossione e pagamento delle tasse statali negli Stati diversi da quello in cui la società americana ha la propria sede centrale dipende dall’eventuale collegamento che la società ha con detti Stati. Solitamente, questo tipo di collegamento si verifica in caso di una effettiva presenza fisica nello Stato di riferimento. Ad esempio, ci potrebbe essere la possibilità di essere soggetti a tassazione se si possiedono o si affittano immobili (come un ufficio o un magazzino dove si detiene l’inventario o l’attrezzatura), o se si svolge direttamente una attività nello Stato americano diverso da quello in cui si ha la sede centrale (ad esempio attraverso l’invio di dipendenti o agenti).

Molti Stati considerano sufficiente, al fine dell’assoggettamento alla tassazione in uno Stato diverso da quello in cui si ha la propria sede centrale, una mera presenza “intangibile” della società. Una presenza di tale tipo può essere, ad esempio, il fatto di aver creato il proprio sito internet su un server che ha la propria base in quello specifico Stato. Sono pochi gli Stati che ritengono che sia sufficiente, come criterio di collegamento, la mera autorizzazione del software ad essere utilizzato in quello Stato.

Altri Stati americani invece, riconoscono ulteriori criteri di collegamento, come, ad esempio, l’introduzione e il mantenimento, nel mercato interno, da parte di un soggetto terzo presente nello Stato, di un proprio venditore ad esso esterno. Inoltre, il collegamento si può verificare quando una parte terza invia email in nome del venditore esterno allo Stato o inserisce dei link sul proprio sito internet che si collegano al sito del venditore esterno.

Sebbene si possa pensare che le tasse vengano applicate sulla vendita di soli beni materiali, molti Stati impongono il pagamento di tali tasse anche sulla vendita in USA di beni immateriali e sui servizi online.

Per citarne alcuni, sono soggette a tassazione, in alcuni Stati, le vendite di prodotti come e-book, musica, film video e fotografie anche se meramente scaricate o visionate in streaming sul computer, o su altri apparecchi elettronici. Allo stesso modo in alcuni Stati vengono tassati i software di accesso remoto.

I servizi online tassabili possono essere servizi comuni forniti via internet come pubblicità, servizi di incontri, altri servizi professionali, servizi di informazioni, social network e giochi online.

Questi tipi di servizi sono spesso definiti in modo ampio e da ciò deriva la “discrezionalità” dei vari Stati nel considerare o meno un servizio di trasmissione dati o un software di accesso online al calcolo di ritenuta fiscale come tassabile o meno.

Gli Stati americani che prevedono vari criteri di collegamento o che tassano diverse transazioni online sono Arkansas, California, Colorado, Connecticut, Georgia, Illinois, New Mexico, New York, North Carolina, Rhode Island, Texas, Washington, Wisconsin, e Washington DC. Tuttavia, occorre tenere presente che questo elenco non è da considerarsi tassativo e che questi Stati non tassano ogni tipo di transazione online. Ciò non significa, inoltre, che in tutti gli altri Stati queste operazioni siano esenti da tassazione.

Le regole riguardanti la tassazione dei servizi e-commerce negli Stati Uniti variano di Stato in Stato, quindi, anche se un determinato Stato non impone il pagamento di tasse per queste attività, ciò potrebbe essere richiesto in un altro Stato.

La cosa migliore è, quindi, verificare le regole di ogni Stato in cui si hanno dipendenti, lavoratori autonomi, magazzini e ogni Stato in cui si vende anche online, per comprendere se tale obbligo esiste.